IL CASO

Svolta nel giallo di Bolzano: Benno ha confessato di avere ucciso i suoi genitori

Richiesto l'incidente probatorio sulla capacità di intendere e di volere dell'indagato

LEGGI ANCHE Sarà sottoposto a perizia psichiatrica - I corpi dei genitori portati in spalla fino all'auto - La sorella di Peter: "Benno, un ragazzo particolare"

IL RITRATTO Benno, il lavoro a scuola e quell'ossessione per il fitness

FOTO Le ricerche del corpo di papà Peter

BOLZANO. Dopo oltre due mesi di ricerche e colpi di scena, Benno Neumair ha confessato il duplice omicidio dei suoi genitori.

La Procura di Bolzano comunica di aver desegretato i verbali dei due interrogatori nei confronti di Benno Neumair, il quale, alla presenza dei suoi avvocati, ha ammesso le sue responsabilità, relativamente al decesso dei genitori Peter Neumair e Laura Perselli

Benno Neumair, dai sospetti all'arresto - La videoscheda

Il giovane è stato arrestato stamane, 29 gennaio. E' indiziato di duplice omicidio e occultamento dei cadaveri. La scomparsa dei genitori Peter Neumair e Laura Perselli risale allo scorso 4 gennaio

La Procura ha trasmesso al Gip il fascicolo relativo alle indagini e ha richiesto l'incidente probatorio avente ad oggetto la capacità di intendere e di volere dell'indagato. 

Si torna a cercare il corpo di Peter nelle acque dell'Adige

E' iniziata la maxi battuta di ricerca sull'Adige per trovare la salma di Peter Neumair. Il fiume è stato nuovamente abbassato e sul posto si trovano centinaia di persone lungo le rive, come anche sette unità cinofile della polizia tedesca specializzate nella ricerca in acqua (foto Unione provinciale dei corpi dei vigili del fuoco volontari dell’Alto Adige)

In attesa delle determinazioni del Gip e dell'esito dell'incidente probatorio, proseguiranno le ricerche del corpo di Peter Neumair. 

La coppia bolzanina era scomparsa lo scorso 4 gennaio, il 29 gennaio il figlio Benno Neumair era stato arrestato e il 6 febbraio la salma di Laura Perselli era stata trovata nell'Adige nei pressi di Egna.

Durante l'interrogatorio di garanzia il 30enne si era avvalso della facoltà di non rispondere, nei giorni scorsi, tramite i suoi legali, aveva invece manifestato la volontà di incontrare gli inquirenti.

La perizia psichiatrica.

Proprio nelle scorse ore, era emerso che Benno Neumair verrà sottoposto a perizia psichiatrica. La Procura della Repubblica e avvocati hanno raggiunto un accordo: le condizioni psichiche del giovane bolzanino vanno verificate.

Già la prossima settimana sarà depositata una specifica istanza alla giudice Carla Scheidle per l’avvio di un nuovo incidente probatorio, questa volta finalizzato ad accertare le condizioni mentali dell’imputato.
I tempi per l’assegnazione dell’incarico dovrebbero essere piuttosto rapidi.