Dillo al Trentino

A22, quando la barriera antirumore danneggia gli abitanti dell’altro lato

La segnalazione: «A Borgo Sacco rumori fortissimi da quando sono stati ultimati i pannelli per “salvare” Isera». Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it oppure mandateci un messaggio in direct sulla nostra pagina Facebook

LA MAPPA INTERATTIVA DELLE SEGNALAZIONI

TUTTI GLI ARTICOLI DI «DILLO AL TRENTINO»
 

ROVERETO. Il traffico stradale e i conseguenti rumori delle automobili sono una delle cause più frequenti del sonno disturbato e di alzatacce non proprio salutari.

Chi abita vicino ad una strada molto trafficata ne sa qualcosa: tangenziali, autostrade o anche ferrovie sono tra i maggiori “distrubatori” soprattutto nei periodi estivi quando per cercare un po’ di fresco si dorme con le finestre aperte o comunque socchiuse.

Nel corso degli anni, per ovviare ai problemi dei rumori stradali lungo l’autostrada del Brennero sono state costruite delle barriere antirumore che spesso hanno avuto effetto benefici per la tranquillità degli abitanti interessati.

Ma se una barriera antirumore provocasse l’effetto opposto? Se il rumore del traffico bloccato verso una direzione, una volta trovata la barriera, arrivasse nella direzione opposta a quella iniziale?

LA MAPPA INTERATTIVA DELLE SEGNALAZIONI

È quanto denuncia Daniele che ha scritto una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it per raccontare la situazione del centro storico di Borgo Sacco, “vittima” delle barriere antirumore installate dalla A22 per proteggere gli abitanti di Isera.

TUTTI GLI ARTICOLI DI «DILLO AL TRENTINO»

Scrive Daniele: «Buongiorno, scrivo per mettere in evidenza una problematica che riguarda la zona dove abito, nel quartiere Borgo Sacco a Rovereto, e precisamente l’area di Piazza Baroni e zone limitrofe.

L’autostrada A22 ha installato delle barriere acustiche a forma parabolica a protezione del paese di Isera, e questa è sicuramente una cosa positiva. Ma da allora tutto il rumore del traffico di scorrimento si indirizza verso la zona di Borgo Sacco e vi assicuro che in estate è veramente forte e fastidioso. Abbiamo anche fatto fare delle misurazioni a dei tecnici specializzati che ci hanno confermato livelli di rumore fuori dai limiti.

Vorrei che questa segnalazione arrivasse alle alte sfere della società che gestisce l’autostrada, in zona siamo almeno duecento persone che lamentano questo fastidioso problema.

Forse, installando dei pannelli antirumore anche sul lato che dà verso Rovereto, e non solo sul lato che dà verso Isera, si risolverebbe il problema», conclude Daniele.

Avete una segnalazione? Mandate una mail a dilloaltrentino@giornaletrentino.it oppure mandateci un messaggio in direct sulla nostra pagina Facebook.