Il wellness adesso è ai bordi della piscina comunale 

Spazi pubblici. Pronti all’impianto natatorio sauna, bagno turco, vasca idromassaggio, docce e spazio relax che rendono più efficienti e appetibili i servizi offerti alla città dalla struttura

di ROBERTO GEROLA
Pergine. Da qualche giorno la piscina comunale offre agli utenti anche l’area wellness. I lavori si sono conclusi e l’impianto natatorio, pur con quasi 35 anni di attività alle spalle, si presenta efficiente e appetibile agli appassionati del nuoto.

Il progetto

L’intervento per realizzare la nuova componente aveva a progetto circa 360.000 euro (circa 270.000 euro per lavori). L’esecuzione di quanto prevista dall’elaborato dell’architetto Giovanni Modena era stata affidata nel febbraio scorso all’impresa perginese Fratelli Dalcolmo, capolista di una Ati che comprendeva la Moser Walter srl e la Elettroimpianti Mascotto Mario snc. La nuova componente della piscina è stata realizzata sul lato verso l’edificio delle scuole elementari “Don Milani” in parte dentro l’immobile esistente e in parte esternamente. La parte interna si trova si trova nella zona di passaggio dalla vasca grande a quella piccola ed avrà annessa una parte esterna (una porzione del prato che attualmente è di contorno al allo stabile e viene trovarsi appunto sul retro della scuola).

I servizi

Nel locale sono stati realizzati i servizi tipici di un’area wellness: bagno turco per 6/8 persone, tre docce, una sauna per 12/14 persone, un ampio spazio per relax. All’esterno è prevista la vasca di idromassaggio. Una grande vetrata verso l’esterno, darà luce all’area e nello stesso tempo servirà anche come uscita d’emergenza in caso di necessità. Per realizzare l’area wellness si sono resi necessari anche interventi agli impianti tecnici che hanno trovato spazio negli attuali locali interrati: la macchina del trattamento aria, le attrezzature per le docce multifunzionali e poi ancor attrezzature, pompe, cloratore, filtri e vasca di compenso necessarie al funzionamento della vasca idromassaggio.

I lavori

Il recente intervento alla piscina (consiste in circa 100 mq) rappresenta l’ultimo di una lunga serie. L’amministrazione comunale, proprio per la vetustà dell’impianto ha inteso investire quasi un milione di euro per ammodernare e riqualificare la struttura aperta agli appassionati ma anche la parte tecnica. Altri consistenti investimenti sono stati effettuati dallo stesso gestore, la “Rari Nantes Valsugana”, proprio per contribuire a rendere più adeguato l’impianto natatorio. Il tutto nell’ottica di soddisfare l’utenza che in questo settore è sempre più esigente.

Il futuro

Lo sguardo, tuttavia, è sempre rivolto alla realizzazione di una nuova piscina. Con una sua collocazione non ancora individuata: le ipotesi fanno riferimento alle dirette vicinanze del centro sportivo a Brazzaniga, senza tuttavia precludere ad altre soluzioni. Il discorso è aperto da molto tempo e negli ultimi anni la struttura si trova inserita nel protocollo tra Comune e Provincia che riguarda una generale riqualificazione del centro urbano di Pergine