IL CASO 

Darsena Dalmeri in cerca di futuro

La Darsena Dalmeri è ancora lì. Bella, molto bella da vedere. D’altra parte la Provincia nel 2002 l’aveva sistemata, donandole lo splendore originario, forse anche qualcosa di più. Da allora è stata...

La Darsena Dalmeri è ancora lì. Bella, molto bella da vedere. D’altra parte la Provincia nel 2002 l’aveva sistemata, donandole lo splendore originario, forse anche qualcosa di più. Da allora è stata data in concessione al Comune di Pergine ed oggi è utilizzata esclusivamente come stazione barometrica. Il suo destino è ancora un mistero, sebbene negli ultimi anni vi siano stati più di un tentativo di sensibilizzazione, soprattutto da parte dell’associazione Pescatori rivieraschi del lago di Caldonazzo. La loro idea, rimasta inascoltata, è quella di farla diventare un museo della pesca, andando a raccogliere le attrezzature più disparate, nelle cantine di tutti i pescatori che negli anni si sono succeduti sulle acque del lago. Un progetto ambizioso, ma anche molto semplice da realizzare che necessiterebbe solo di un adattamento della darsena per poter ospitare l’esposizione degli attrezzi e consentire l’accesso dei visitatori. L’iniziativa dell’associazione Forte delle Benne, potrebbe rinverdire questo sogno. G.F.