Borgo, ai “furbetti” dei rifiuti 29 multe in meno di un mese 

La stretta del Comune. Le violazioni sono state accertate tra il 9 agosto e il 2 settembre  grazie all’uso a rotazione della “foto trappole” sia in centro paese sia in Val di Sella


Marika Caumo


Borgo. Furbetti dei rifiuti, ora arrivano le sanzioni. Grazie al posizionamento delle foto trappole, sono stati, infatti, accertati i primi verbali a coloro che sono stati individuati quali responsabili di comportamenti scorretti nel conferimento delle immondizie a Borgo e in Val di Sella.

Fioccano le multe

«Per il periodo dal 9 agosto al 2 settembre sul territorio del Comune di Borgo sono stati notificati 29 verbali di accertamento relativi alla violazione dell'articolo 5 del Regolamento del servizio gestione rifiuti che vieta il “deposito di qualsiasi tipo di rifiuto al di fuori dei punti di raccolta e o contenitori appositamente istituiti o forniti alle utenze“», spiega il sindaco Enrico Galvan. Che aggiunge: «Non è un dato edificante per una Comunità che deve assumersi la responsabilità di contribuire in modo serio e concreto anche al decoro nel paese in cui si vive. Ho inteso sollecitare l'uso delle fototrappole come strumento repressivo di azioni non regolari ma soprattutto come auspicio che possa essere da stimolo per adottare comportamenti civili».

Controlli a rotazione

I sistemi saranno utilizzati a rotazione e monitoreranno varie aree del paese anche implementati con la seconda fase del sistema di videosorveglianza. Un sistema che non è invasivo ma che, in accordo con le forze dell'ordine, è utile per reprimere e soprattutto prevenire azioni illegali. «In queste settimane le telecamere sono state posizionate in altri punti, altre sanzioni sono in vista. I controlli saranno continui, sia nel centro che nelle aree limitrofe- aggiunge l’assessore Paolo Dalledonne- Auspico ciò serva ad un miglioramento nel corretto conferimento dei rifiuti e ad una maggiore educazione civica dei cittadini».

Al senso civico si rifà anche il sindaco che ricorda che informazioni e strumenti ci sono, da tempo. I calendari per il ritiro di carta e Plt, campane e centro raccolta zonale sono stati inviati a tutti i cittadini e si possono trovare anche sul sito della Comunità di valle.

Deiezioni dei cani

«Per le deiezioni dei cani sono presenti molte colonnine per i sacchetti ma deve essere abitudine già uscire di casa con almeno due sacchetti, utilizzarli a necessità e smaltirli in modo idoneo – precisa Galvan- Anche i mozziconi di sigaretta vanno smaltiti negli appositi posacenere pubblici o nella raccolta indifferenziata e non buttati a terra o nei pozzetti di raccolta acqua piovana; questo vale anche per le lattine, cartacce, confezioni e contenitori di cibi. Assumiamoci tutti la responsabilità di comportarci correttamente anche come insegnamento per i più piccoli e magari di far presente a chi non lo fa che con un piccolo sforzo tutta la comunità ne trarrebbe grande vantaggio».



















Montagna







Dillo al Trentino