A Pintarelli e Ferrari i premi dello sport 

Il Comune ha assegnato loro, rispettivamente, i riconoscimenti di atleta e dirigente dell’anno 


di Fernando Valcanover


PERGINE . La commissione consultiva per lo sport presieduta dall’assesore Franco Demozzi e l’amministrazione comunale hanno scelto Gil Pintarelli e Fulvio Ferrari, rispettivamente l’atleta ed il dirigente giudicati meritevoli per l’anno 2017. È questa la 21ª edizione del riconoscimento, iniziata nel 1997 con delibera anche del consiglio comunale. I profili dei due interpreti dello sport perginese, che saranno premiati domenica 9 settembre in occasione della Festa Granda. Nell’occasione sarà dato un riconoscimento anche alla carriera del ciclista Paolo Alverà.

Gil Pintarelli. Brillante protagonista della specialità dell’atletica nel settore del fondo e mezzofondo in pista, ma anche nelle corse su strada e in montagna, ha praticato in gioventù anche l’hockey ghiaccio, fino quando il dirigented Alberto Beber, che lo aveva notato nel gare giovanili, lo ha convinto a dedicarsi all’atletica. Due volte vice - campione italiano della categoria promesse corsa in montagna, sesto ai campionati italiani di staffetta con il Gs Valsugana Trentino in Molise, vincitore del Trofeo Panarotta, successi a San Giacomo Altissimo e Vipiteno. In particolare evidenza nelle gare di Skyrunning, neller quali ha conseguito il risultato per lui più importante, con la convocazione in maglia azzurra per disputare i mondiali sulle lunghe distanze, svoltosi a Premana (Lecco) nell’agosto 2017, che ha concluso con un 8° posto individuale e un oro a squadre.

Fulvio Ferrari. Da sempre appassionato delle discipline sportive del calcio e ciclismo, ha trascorso la sua gioventù disputato un’intensa attività agonistica in vari campionati calcistici dal 1962 al 1980, iniziando durante la naja nella squadra del 4° Corpo d’armata. Ha militato neler squadre del Civezzansport, nell’Ac Pergine, nell’Oltrefersina. Appese le scarpe al “chiodo”, si è dedicato con impegno e passione ad allenare le squadre giovanili di varie società, anche di categorie superiori, impegnandosi in alcuni sodalizi anche come dirigente. I primi 7 anni a Pergine, 10 nella Civezzanosport, 2 nel Fornace, 5 nella Perginese, altri 9 nel Civezzano, 2 nel Pergine Calcio. Attualmente presta la sua duplice collaborazione nella neonata società Alta Valsugana, dove allena la squadra degli allievi.

















Cronaca







Dillo al Trentino