tribunale

Omicidio di Agitu: rito abbreviato per il reo confesso

I fratelli della pastora etiope si sono costituiti parte civile. La prima udienza il 14 febbraio 2022

TRENTO. Verrà giudicato con rito abbreviato Suleiman Adams, 33 anni, il ghanese reo confesso che il 29 dicembre scorso a Frassilongo, in Trentino, ha brutalmente ucciso Agitu Ideo Gudeta, la pastora etiope di 42 anni diventata simbolo di integrazione.

L'uomo, dipendente di Agitu nel suo allevamento di capre, è accusato di omicidio volontario e violenza sessuale.

Il gup Enrico Borrelli ha fissato la prima udienza il 14 febbraio.

Presenti all'udienza due sorelle e un fratello di Agitu, venuti appositamente dagli Stati Uniti. Tutti si sono costituiti parte civile.