scuole infanzia

Materne, mancano educatori. I sindacati a Bisesti: “Ai bambini non è più garantito il sostegno”

Incontro con l’assessore per parlare della carenza di personale: “Graduatorie esaurite. E va ridotto il numero di bambini per sezione”

TRENTO. I sindacati Cgil, Cisl e Satos si dicono preoccupati "per la situazione di criticità in cui versa il sistema della scuola dell'infanzia trentina". Il tema è stato al centro di un incontro con l'assessore provinciale all'istruzione Mirko Bisesti.

"Il confronto - dicono i sindacati - non ha portato a nessuna risposta concreta, ma l'assessore Bisesti e i vertici del Dipartimento hanno almeno assunto l'impegno ad affrontare nel concreto le questioni in un prossimo appuntamento, già fissato per il 4 novembre".

"Sul tavolo - aggiungono i sindacati - la difficoltà di reperire personale con le graduatorie ormai esaurite e il ricorso sempre più marcato a personale senza titoli specifici per coprire le carenze, il problema grave della copertura del sostegno che lascia oggi molti bambini senza il necessario supporto, la questione del numero di alunni per sezione che i sindacati chiedono da tempo di ridurre per migliorare la qualità dell'offerta didattica, le risorse economiche sia per il personale e il rinnovo contrattuale sia per la struttura organizzativa".