Sci

L’Alto Adige ci prova e da lunedì riapre gli impianti, in Trentino resta tutto chiuso

Il Comitato tecnico scientifico ha espresso la grande preoccupazione sottolineando tra l'altro che molte delle regioni in cui si trovano le piste sono proprio quelle dove la pandemia sta colpendo più duramente

TRENTO. ln Alto Adige lo sci ripartirà lunedì 18 gennaio. Lo ha annunciato ieri, martedì 12 gennaio, il presidente della Provincia di Bolzano Arno Kompatscher. Gli impianti saranno aperti per i residenti e verranno chiusi immediatamente in caso di peggioramento della situazione sanitaria.

In Trentino, invece, la riapertura delle funivie non pare all’ordine del giorno, soprattutto dopo che il Comitato tecnico scientifico ha espresso la grande preoccupazione sottolineando tra l'altro “che molte delle regioni in cui si trovano gli impianti sono proprio quelle dove la pandemia sta colpendo più duramente”.

Dal Cts è poi arrivata la conferma di quanto già emerso nella riunione del 7 gennaio: i mondiali di sci in programma a Cortina dall'8 al 20 febbraio si potranno svolgere ma a porte chiuse e con una serie di raccomandazioni tra cui quella di fare in modo che gli atleti restino in paese il minor tempo possibile, per evitare assembramenti. Una situazione simile a quella che caratterizzerà le prove di Coppa del Mondo previste a fine febbraio a Passo San Pellegrino.

L'articolo completo sul Trentino di oggi