Danni per 100 mila ¤ nell’appartamento esploso a S. Lorenzo

SAN LORENZO DORSINO. Ammontano a 100 mila euro, se non più, i danni provocati dall'incendio divampato martedì, poco dopo mezzogiorno, in via Pergnano 16 a San Lorenzo Dorsino in Giudicarie. Un forte...

SAN LORENZO DORSINO. Ammontano a 100 mila euro, se non più, i danni provocati dall'incendio divampato martedì, poco dopo mezzogiorno, in via Pergnano 16 a San Lorenzo Dorsino in Giudicarie. Un forte botto, dovuto all'esplosione di una bombola del gas e relativo incendio, ha messo in allerta l'intero vicinato. Fortunatamente, all’interno dell’appartamento, non vi era presenza umana. Dopo diverse ore di accurato sopraluogo i vigili del fuoco del corpo permanente di Trento sono riusciti ad individuare le possibili cause che hanno innescato il rogo. Tra le ipotesi più attendibili finora rilevate dagli stessi periti e tecnici un guasto al raccordo dell'impianto del gas la cui disfunzione è risultata fatale. «Poteva avere ben altre conseguenze quello sconquasso» spiega il sindaco Albino Delaidotti che a sua volta rivolge agli stessi vigili del fuoco, carabinieri e corpo di polizia locale il proprio grazie per l'azione svolta.

L'edificio (costituito da quattro appartamenti di cui tre di proprietà di una signora del posto, ma che però vive in Germania) ha riportato danni e lesioni solo quello a piano terra occupato esclusivamente dalla donna straniera che al momento dell'incendio era al lavoro. Per la restante parte di casa le verifiche effettuate non sembrano aver rilevato lesioni. La parte notte e i servizi sono comunque quelli maggiormente danneggiati. Sui restanti piani, dove su uno vive una famiglia, non si sono verificati problemi ma solo del trambusto.

Sul posto martedì hanno lavorato i vigili del fuoco di San Lorenzo, coordinati dal comandante Fabrizio Brunelli, giunti in una decina, i carabinieri di San Lorenzo e gli agenti corpo di polizia locale con sede a Tione. (a.p.)