Contro i “turisti dei rifiuti” in arrivo nuove telecamere 

La decisione della giunta di Tione. Il sindaco Antolini ha firmato la delibera per acquistarle  per «il mantenimento del decoro pubblico». Controlleranno anche gli accessi stradali al paese


Stefano Marini


Tione. Il Comune di Tione è in procinto di dotarsi di 6 nuove telecamere fisse per controllare al meglio gli accessi al paese e le iole ecologiche in modo da eliminare gli spiacevoli episodi di scarico rifiuti che da tempo funestano non solo il capoluogo giudicariese ma gran parte del territorio della Comunità di Valle stessa.

Pubblica sicurezza

Come spiega il sindaco di Tione Eugenio Antolini, infatti: «L'ampliamento del parco telecamere del nostro Comune è stato deciso sulla base di ragioni di sicurezza pubblica e di mantenimento dell'igiene e del decoro dovuti alla comunità tionese. Alle telecamere già presenti ne verranno aggiunte altre 6, alcune saranno poste ai varchi d'accesso che conducono all'abitato in modo da completarne la videosorveglianza. Le restanti andranno a coprire le isole ecologiche che ancora erano ne erano sprovviste, cioè quella posta in "via Roma", in "via circonvallazione" e in località "Polin". In tal modo speriamo di mettere definitivamente fine agli spiacevoli episodi di maleducazione che vedono alcune persone abbandonare rifiuti nei pressi dei cassonetti invece di gettarli al loro interno. Come si capisce si tratta da un lato di un intervento che da un lato vuole tutelare il decoro dell'abitato e dall'altro intende garantire le esigenze di sicurezza dei censiti, le telecamere poste agli ingressi del paese saranno infatti dotate di un sofisticato software di controllo delle targhe collegato direttamente agli uffici della Polizia Locale delle Giudicarie».

Accessi sotto controllo

Una scelta quest'ultima che in caso di bisogno permetterà di risalire al proprietario di un veicolo ricostruendone gli accessi a Tione ad ogni ora del giorno e della notte, una scelta con la quale l'amministrazione Antolini intende anche dare uno strumento efficace per il contrasto ai furti in appartamento, fenomeno criminale che si è verificato con una certa frequenza anche negli ultimi mesi.

Monitoraggio

Per quanto riguarda invece le telecamere fisse sulle isole ecologiche, la scelta dell'amministrazione comunale punta a completare il monitoraggio di quelle presenti sul proprio territorio di competenza, prevenendo in tal modo il malvezzo che induce numerosi individui ad abbandonare i rifiuti nei pressi delle stesse, una pratica purtroppo molto diffusa in Giudicarie, dove la Comunità ha scelto di gestire i rifiuti generici tramite un sistema "a chiavetta" che superato un certo numero di sversamenti porta ad addebitare un piccolo costo a chi ne fa uso, cosa che evidentemente alcuni pensano di evitare lasciando i rifiuti fuori dai cassonetti.

Più controlli serali

Per concludere il quadro del miglioramento delle procedure di controllo e sicurezza in atto a Tione il sindaco Eugenio Antolini ha anche chiesto alla Polizia Locale di incrementare il più possibile e "nell’ambito della programmazione dei servizi svolti sui territori degli Enti convenzionati", l’attività di controllo serale del centro abitato tionese.

















Cronaca







Dillo al Trentino