IL FATTO

Campiglio, ruba zaino sulle piste, smascherato dalle telecamere e bloccato dalla polizia

All'interno c'era anche la coppa che il figlio del proprietario aveva vinto in una gara di sci. Denunciato un 36enne di Nocera Umbra, identificato da un adesivo sul casco

CAMPIGLIO. Gli agenti della polizia del Servizio sicurezza e soccorso in montagna presso il Distaccamento sciatori di Madonna di Campiglio hanno denunciato un 36enne residente a Nocera Umbra per il furto aggravato di uno zaino avvenuto lo scorso 19 gennaio. L'uomo aveva infatti rubato uno zaino che era stato da poco appoggiato su un palo della rete che delimitava la zona di sbarco della seggiovia.

Nello zaino, che conteneva una maschera per lo sci, dei parapolsi, alcuni panini ed alcuni attrezzi, anche la coppa che il figlio del proprietario, un 49enne di Cesena, aveva vinto in una gara di sci appena disputata. Il ladro, malgrado indossasse una tuta ed un casco comune a molti sciatori, è stato immortalato dalle telecamere ed è stato identificato per un particolare adesivo sul casco.

Fermato sulle piste a cinque giorni di distanza, cioè venerdì 24 gennaio, è stato interrogato e, vista la sua reticenza, perquisito. In albergo conservava ancora il materiale rubato. Di qui la denuncia.