la tragedia

È morto il sedicenne caduto con la bici sulla ciclabile della Val di Fassa

Il ragazzo faceva parte di un comitiva scolastica di Milano in Trentino per un viaggio di istruzione all’insegna dello sport. L’incidente è avvenuto sulla ciclabile di Pera il 4 giugno: da giorni era ricoverato in coma al Santa Chiara

VAL DI FASSA. Non ce l’ha fatta il sedicenne milanese caduto in bicicletta, lo scorso 4 giugno, mentre pedalava lungo la ciclabile della Val di Fassa, assieme agli amici compagni di scuola. Il ragazzo, ricoverato in coma al Santa Chiara per i traumi riportati alla testa, è deceduto dopo quattro giorni di agonia. 

Il ragazzo era salito in Trentino, a Canazei, per trascorrere  con i compagni di scuola un viaggio di istruzione all’insegna dell’attività sportiva. L’incidente è avvenuto nella tarda mattina del 4 giugno mentre la comitiva di giovani pedalava sulla ciclabile nei pressi del parco di Pera; il ragazzo ha perso il controllo della mountain bike ed è finito a terra sbattendo violentemente la testa e perdendo subito i sensi.

I soccorsi, il volo in elicottero al Santa Chiara, l'intervento chirurgico e la speranza di un recuperpo che purtroppo non c'è stato. Poi la tragica fine.