Una mattinata di disgaggi riaperta la Gardesana

Riva. La Ss45 bis, Gardesana Occidentale, nei pressi della casa cantoniera di Riva, chiusa venerdì sera al chilometro 112 per una frana, ieri dopo l’una di pomerigggio, è stata riaperta al traffico....

Riva. La Ss45 bis, Gardesana Occidentale, nei pressi della casa cantoniera di Riva, chiusa venerdì sera al chilometro 112 per una frana, ieri dopo l’una di pomerigggio, è stata riaperta al traffico. Per tutta la notte, quel tratto di strada è rimasto chiuso, sotto il controllo delle squadre dei vigili del fuoco di Riva. La decisione di riaprire è stata presa dall’ufficio viabilità della Provincia e dai tecnici geologi dopo l’intervento di pulizia delle reti di contenimento e l’accurato disgaggio della parete sovrastante la statale. Già nella serata di venerdì, dopo l’allarme, era giunto sul posto un geologo della Provincia. Il quale, grazie alla potente fotoelettrica dei vigili del fuoco di Dro, era riuscito a fare una valutazione dello stato della roccia soprastante la strada. Ieri, verso le 7, un nuovo sopralluogo del geologo provinciale, a bordo dell’elicottero dei vigili del fuoco di Trento. Valutato il daffarsi, i tecnici hanno iniziato la pulizia e il disgaggio delle rocce pericolanti.

Infine, una precisazione. Nell’edizione di ieri è apparsa la fotografia di un grosso masso sulla Ponale. Si tratta di una foto d’archivio. Ci scusiamo con i nostri lettori e gli appassionati per l’errore.