Greta, la quindicenne che lotta per il clima: "Leader mondiali irresponsabili"

Mentre a Bruxelles la gente è scesa in piazza, Greta Thunberg, la quindicenne svedese che si assenta da scuola ogni settimana per evidenziare il pericolo del riscaldamento globale, dice che i leader mondiali che stanno ignorando il vertice Onu sul clima in Polonia sono «molto irresponsabili». L'adolescente è andata a Katowice, in Polonia, per l'inizio dei lavori della Conferenza mondiale sul clima che si svolgeranno durante due settimane e ha tenuto un discorso ad alcuni dei decisori della conferenza. Parlando poi all'Associated Press, la quindicenne ha detto che l'assenza di leader come il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e la cancelliera tedesca Angela Merkel «mostra ciò a cui danno la priorità». Greta Thunberg, che da mesi protesta contro l'inerzia del suo paese sui cambiamenti climatici, e ogni venerdì lascia la scuola per recarsi davanti al parlamento di Stoccolma, ha detto dei politici non presenti: «In futuro guarderemo indietro e rideremo di loro o li odieremo». Il suo attivismo ha ispirato anche molte migliaia di studenti fino all'Australia (foto Ansa/Ap)