Montagna

La Val Senales è già pronta: domani aprono gli impianti, ma solo per chi ha il Green Pass

Sul ghiacciaio si parte venerdì 17 settembre. Il direttore marketing Stefan Hütter: «Per il momento è possibile sciare la mattina dalle ore 9 alle ore 12.30, ma appena le temperature lo permetteranno, garantiremo la possibilità di sciare tutto il giorno»

BOLZANO. Venerdì 17 settembre riparte - all'insegna del Green pass - la stagione sciistica sul ghiacciaio della val Senales.

Numerose squadre nazionali e club di sci nazionali e internazionali si sono già prenotate per le prossime settimane.

Come spiega Stefan Hütter, responsabile marketing dell'Alpin Arena Senales, «c'è anche molto interesse per l'allenamento ad alta quota sulla nostra pista da sci di fondo, la cui apertura è prevista per l'inizio di ottobre».

Gli sciatori per diletto in possesso del Green pass potranno scendere su una parte della pista di Grawand a partire da venerdì 17. «Per il momento è possibile sciare la mattina dalle ore 9 alle ore 12.30, ma appena le temperature lo permetteranno, garantiremo la possibilità di sciare tutto il giorno», aggiunge Hütter.

Sul ghiacciaio, ad un'altitudine di 3.212 m, si stanno completando i lavori agli impianti di risalita e sulle piste.

Lukas Tumler, responsabile delle piste e degli impianti dell'Alpin Arena Senales, spiega che il ghiacciaio è stato protetto dai raggi del sole da una copertura in pile per tutta l'estate. «Inoltre, durante la primavera accumuliamo depositi di neve, che ora ci permettono di disporre di circa 200.000 metri cubi di neve da utilizzare nella preparazione delle piste».

Il 32enne sciatore e membro della Guardia di Finanza di Bolzano, Riccardo Tonetti, è da anni un ambasciatore dell'Alpin Arena Senales. Anche lui si allenerà presto sul ghiacciaio della Val Senales e userà il mese che manca all'inizio delle gare – con il primo appuntamento a Sölden in Austria, il 23 e 24 ottobre 2021 – per perfezionare la sua condizione. «Qui sul ghiacciaio, la pista Leo Gurschler, nota come “il clone di Solda”, è per me la più interessante. La sua pendenza e il suo fondo ghiacciato sono perfette per affinare la mia preparazione. L'allenamento qui è duro, ma questo è un bene, perché a Sölden nessuno ti regala niente», dice Tonetti. Se si qualificherà per i Giochi Olimpici Invernali di Pechino, vuole dare il massimo ed entusiasmare gli spettatori in Cina e i fan a casa.

Per poter accedere alle piste, tutti coloro che hanno più di 12 anni (nati nel 2009) devono essere dotati di Green pass. «Vogliamo offrire alle squadre in allenamento, agli sciatori e al nostro staff un contesto il più sicuro possibile. Ecco perché abbiamo deciso di prendere questo provvedimento», spiega Hütter.