austria

La gita scolastica diventa un incubo: 107 fra studenti e prof recuperati dal soccorso alpino

È successo in Austria. Non avevano la preparazione e l’attrezzatura adatta: in due sono scivolati e gli altri si sono fatti prendere dal panico: in loro aiuto gli elicotteri



VIENNA. Il soccorso alpino austriaco ha salvato con elicotteri un centinaio tra alunni e insegnanti, rimasti bloccati su un sentiero di montagna in Austria, nel Vorarlberg.

Gli otto «prof» e 99 ragazzi tra i dodici e i quattordici anni provenivano da Ludwigshafen, in Germania.

Un insegnante – scrive l'agenzia di stampa austriaca Apa citando la polizia – aveva organizzato una gita nella Kleinwalsertal, valle raggiungibile su strada solo dalla Germania.

Ma quella che, su internet, veniva presentata come una escursione senza difficoltà si è invece rivelata una impresa impegnativa, lungo una cresta di montagna molto esposta.

Gli alunni e gli insegnanti hanno così affrontato il sentiero senza l'attrezzatura e la preparazione adeguata.

La pioggia ha poi reso la roccia ancora più insidiosa.

Due ragazzi sono scivolati per alcuni metri, riportando leggere ferite.

A questo punto il gruppo è stato preso dal panico e uno degli insegnanti ha lanciato l'allarme. Sono stati mobilitati due elicotteri che hanno accompagnato i ragazzi e i loro insegnanti verso valle fino a una strada forestale. Come riferito da Andi Haid, sindaco di Mittelberg, comune situato nella valle, oltre ai due feriti lievi, alcuni alunni erano psichicamente e fisicamente provati e con lievi sintomi di ipotermia.

















Cronaca







Dillo al Trentino