ambiente

Da Legambiente 3 bandiere verdi e una bandiera nera al Trentino

Premiati le azioni a Pergine, Rovereto e Grumes. Giudizio negativo sulla pista da ski-roll a Pinzolo



TRENTO. Tre bandiere verdi e una bandiera nera.

Questi giudizi di Legambiente (con il suo annuale report) sul Trentino.

Quest’anno sono ben 19 le bandiere verdi che Legambiente ha assegnato all’arco alpino premiando realtà, comunità, imprese e start-up, amministrazioni locali, ma anche singoli cittadini che si danno fare per valorizzare il territorio montano rispettando l’ambiente.

Riflettori puntati anche sulle pratiche dannose che lacerano il territorio montano: assegnate 10 Bandiere Nere così distribuite: 3 in Piemonte, 1 in Valle d’Aosta, 1 in Lombardia, 1 in Alto Adige, 1 in Trentino, 1 in Veneto, 1 in Friuli-Venezia Giulia e 1 speciale nelle Marche.

Ecco le bandiere verdi.

Fondazione Castel Pergine. “Per la coraggiosa iniziativa di acquistare, con sottoscrizione popolare, il Castello di Pergine allo scopo di tutelarlo come bene comune, farne un centro di conoscenza e cultura e un modello di turismo sostenibile".

La Foresta Accademia di Comunità di Rovereto. “Per la capacità di costruire comunità, attraverso l’impegno profuso nella diffusione delle pratiche di sostenibilità ambientale, sociale, culturale ed economica nella zona della Vallagarina, dando così vita ad una gestione comunitaria di spazi rigenerati”.

Società “Sviluppo Turistico Grumes Srl”. “Per l’impegno nel rivitalizzare un piccolo paese di mezza montagna, Grumes”.

Bandiera nera al Comune di Pinzolo “per la costruzione della pista di Ski-roll in località Violtra Frassanida con l’asfaltatura di consistenti spazi naturali.

Rapporto Carovana Alpi 2022 by Mara Deimichei on Scribd

















Cronaca







Dillo al Trentino