olanda

Nuovo blitz degli ecologisti, colpita la «Ragazza con l'orecchino di perla»

L'opera d'arte era protetta da un vetro e non avrebbe subito danni. Gli attivisti, arrestati, denunciano i ritardi nella lotta contro l'inquinamento



L'AIA. Nuovo blitz degli attivisti del movimento ecologista contro un'opera d'arte. Dopo I Girasoli di Van Gogh e I Covoni di Monet, tra le ultime opere colpite, gli attivisti stavolta hanno preso di mira il celebre quadro di Vermeer «La Ragazza con l'orecchino di perla», conservato nella Mauritshuis dell'Aia.

Dopo l'attacco, la polizia olandese ha arrestato tre persone, secondo quanto hanno reso noto la polizia e il museo.

Due manifestanti si sono incollati al dipinto, e un altro ha lanciato una sostanza sconosciuta: ma anche in questo caso l'opera d'arte era protetta da un vetro e apparentemente non è stata danneggiata, secondo quanto riferito dal Mauritshuis.

Immagini diffuse sui social media mostrano gli attivisti accanto al dipinto che indossano magliette con lo slogan «Just Stop Oil».

















Montagna







Dillo al Trentino