il voto

L’Italia svolta a destra, Fratelli d’Italia primo partito al 26%. Meloni: «Pronti a governare»

Il centrodestra è al 44%. Pd al 19%, M5s terza forza al 15%, La Lega crolla sotto il 10. Affluenza alle 23 al 63,9%, mai così bassa

LE SFIDE. Di Maio fuori dal parlamento, Casini batte Sgarbi a Bologna



ROMA. L'Italia svolta a destra e Fratelli d’Italia è il primo partito con il 26% dei consensi.

Al Senato la coalizione di centrodestra prende almeno 114 seggi (su 200) e mette in sicurezza la possibilità di governare in autonomia. Alla Camera conquista il 44% dei consensi e vola.

Giorgia Meloni stravince e fa volare Fdi con gli alleati interni indeboliti e la Lega di Salvini che crolla sotto il 10%. Tiene Forza Italia, almeno rispetto agli ultimi sondaggi.
FdI è infatti nettamente il primo partito italiano con quasi il 26 per cento di consensi, seguito dal Pd che con il 19,4% non sfonda il tetto minimo cercato del 20%.
Exploit a sorpresa del Movimento Cinque stelle guidato dall’ex premier Giuseppe Conte che rimane il terzo partito italiano con il 16,5 per cento. 

Il centrosinistra alla Camera raggiunge il 26,8%, Il M5s il 16% e il terzo polo si ferma al 7,5 per cento. Queste sono le indicazioni che escono dagli exit poll e che danno il centrodestra avanti sia alla Camera che al Senato con la stessa forchetta tra il 41,5% e il 45,5%. Le prime proiezioni fissano il numero a metà, cioè al 42,7 per cento.

Tra il 7 e l'8% il terzo polo di Azione-Italia Viva di Calenda e Renzi.


Affluenza alle 23 al 63,91%, mai così bassa. Oltre nove punti in percentuale in meno del 2018.

Il primo commento nella notte della leader di FdI Giorgia Meloni: «Faccio un rapido commento della giornata" rimandando "a domani tutte le valutazioni più profonde e complete visto che i dati sono ancora non definitivi. Però mi pare che dalle prime proiezioni si possa dire che dagli italiani arriva un'indicazione chiara per un governo di centrodestra a guida Fratelli d'Italia».
«Questo è il tempo della responsabilità, il tempo in cui se si vuole far parte della storia si deve capire quale responsabilità abbiamo verso decine di milioni di persone perché l'Italia ha scelto noi e non la tradiremo come non l'abbiamo mai tradita». Meloni ha aggiunto che «se saremo chiamati a governare la nazione lo faremo per tutti, per unire un popolo esaltando ciò che unisce piuttosto che ciò che divide».
«Il fatto che Fdi sia primo partito significa tante cose per tanti di noi: questa è sicuramente per tanti di noi una notte di orgoglio, di riscatto, di lacrime, abbracci, sogni. Però quando sarà passata dovremo ricordarci che non siamo a un punto di arrivo ma di partenza e da domani dobbiamo dimostrare il nostro valore».
 

















Montagna







Dillo al Trentino