BILANCIO

L'Europa boccia la manovra italiana e chiede una nuova bozza in 3 settimane

Il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis: "Dall'Italia danni per tutti"



BRUXELLES. La Commissione Ue ha deciso di respingere il Documento programmatico di bilancio italiano e di chiederne uno nuovo, che dovrà essere inviato entro tre settimane a Bruxelles. 

"E' con molto dispiacere che sono qui oggi, per la prima volta la Commissione è costretta a richiedere ad uno Stato di rivedere il suo Documento programmatico di bilancio. Ma non vediamo alternative. Sfortunatamente i chiarimenti ricevuti ieri non erano convincenti": lo ha detto il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis nella conferenza stampa al termine della riunione dei commissari.

"L'Europa è costruita sulla cooperazione, l'eurozona è costruita su stretti legami di fiducia" con "regole che sono le stesse per tutti", quindi "se la fiducia viene erosa, tutti gli stati membri vengono danneggiati, la nostra Unione viene danneggiata". E' il monito del vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis nel bocciare la manovra italiana.

Per questo, ha avvertito, "se una politica fiscale più accomodante colpisce la fiducia, può avere in realtà l'effetto opposto alla crescita". "Il Governo italiano sta apertamente e coscientemente andando contro gli impegni presi verso se stesso e verso gli altri Stati membri" ha aggiunto.

 

 













Scuola & Ricerca

In primo piano

tragedia

Dramma a Scurelle, trovato morto nella segheria

La vittima è Natalino Paradisi, 55 anni di Castel Ivano. L’incidente lunedì sera 27 maggio, a dare l’allarme dei passanti. L’uomo sarebbe rimasto schiacciato dalla sponda del camion