vaccini

"Green pass, non discriminare i vaccinati con lo Sputnik"

Fratelli d'Italia chiede che il Governo intervenga immediatamente, interrogazione al ministro Speranza

ROMA

ROMA. "Il governo intervenga immediatamente per porre fine alla discriminazione cui sono soggetti i cittadini italiani e sanmarinesi vaccinati a San Marino con il vaccino Sputnik, impossibilitati a ricevere il green pass perché non riconosciuto dall'EMA". Lo dichiara il senatore Giovanbattista Fazzolari, responsabile del programma di Fratelli d'Italia.

"Ricordo che San Marino, anche per far fronte ai ritardi nella consegna dei vaccini promessi dal governo Conte, ha disposto un massivo utilizzo del vaccino russo Sputnik, vaccinando oltre il 70 per cento della popolazione. Tra due giorni il green pass sarà necessario in Italia per accedere a numerose attività commerciali, ricreative, culturali, e i cittadini vaccinati con Sputnik non potranno usufruire di tali servizi. Ho presentato un'interrogazione al ministro Speranza per rimuovere immediatamente questa discriminazione e per evitare che il green pass, oltre a dividere i cittadini tra quelli di serie A e quelli di serie B, discrimini ulteriormente tra vaccinati di prima classe e vaccinati di seconda classe", conclude il senatore di FdI.