guerra in Ucraina

Ancora esplosioni nella notte a Kiev e a Kharkiv

Oggi è il giorno dei “negoziati” a confine con la Bielorussia 

A TRENTO: arrivati i primi profghi, sono mamme e bambini 



KIEV. Nuove esplosioni si sono udite a Kiev e a Kharkiv poco dopo le 3 del mattino di oggi, 28 febbraio, dopo alcune ore di calma apparente.

Lo afferma sul suo canale Telegram il servizio statale per le comunicazioni, secondo quanto riferito dalla Ukrainska Pravda. Secondo le stesse fonti un missile russo ha colpito un edificio residenziale nel centro di Chernihiv. L'edificio è in fiamme ma ancora non si sa se e quante persone siano rimaste coinvolte.

La Bielorussia sarebbe sul punto di unirsi alle truppe russe nella guerra in atto in Ucraina: lo riporta il Kyiv independent citando non meglio precisate "fonti" e aggiungendo che l'entrata in guerra della Bielorussia potrebbe avvenire "nel giro di ore". 

Nelle scorse ore in Bielorussia è passato un referendum costituzionale che consentirebbe alla Russia di installare armi nucleari sul suo territorio, escludendo però ogni "aggressione militare dal territorio" della Bielorussia.

epa09788148 A big fire at a petroleum storage depot after a Russian missile attack, in Vasylkiv, near Kiev, Ukraine, 27 February 2022. Russian troops launched a major military operation on Ukraine on 24 February, after weeks of intense diplomacy and the imposition of Western sanctions on Russia aimed at preventing an armed conflict in Ukraine. EPA/ALISA YAKUBOVYCH

Sull'orlo della crisi nucleare mondiale, Kiev e Mosca decidono di trattare. Mentre l'Ucraina resta assediata dalle forze nemiche, con la capitale sotto le bombe e la battaglia che infuria a Kharkiv, la porta dell'est, Vladimir Putin mette in stato d'allerta il sistema difensivo atomico della Russia, spingendo le delegazioni a incontrarsi oggi sulle sponde del fiume Pripyat, alle porte della Bielorussia. Un terreno di confine preteso dal governo di Volodymyr Zelensky per motivi politici e di sicurezza, dopo che Alexander Lukashenko aveva permesso l'invasione anche dal suo territorio. 

















Cronaca







Dillo al Trentino