covid

Allarme ricoveri, metà Italia verso la zona arancione

Le Regioni chiedono di non considerare “casi” gli asintomatici, ma l’Iss frena

ROMA. L'Italia verso l'arancione per le soglie dei ricoveri. Calabria e Piemonte passeranno forse già lunedì, altre 10 Regioni sono a rischio. La Penisola è invece tutta rossa scuro, il colore del massimo rischio, nella mappa aggiornata dall'Ecdc.

Le Regioni intanto chiedono di semplificare la vita a chi è positivo al Covid, ma è vaccinato e non ha problemi di salute: 'Non considerare gli asintomatici come casi'. Ma l'Istituto superiore di sanità frena: 'La sorveglianza deve includere tutti i positivi'.

Nel bollettino quotidiano di ieri (13 gennaio) 184.615 i nuovi contagi e 316 vittime. Crescono i ricoveri ordinari, stabili quelli in terapia intensiva. Ed è introvabile in tutta Italia l'antibiotico Zitromax: non direttamente efficace contro il Covid, funziona per contrastare eventuali complicanze batteriche ed è un immunomodulante contro il virus Sars-Cov2.

Intanto la Corte Suprema degli Stati Uniti ha bloccato l'obbligo di vaccino o di test anti Covid introdotto a livello nazionale dall'amministrazione Biden per le grandi aziende (con oltre 100 dipendenti), ma lo ha lasciato per certi operatori sanitari. A Parigi, il tribunale amministrativo ha sospeso il decreto prefettizio che rende obbligatorio l'uso della mascherina all'aperto nella capitale francese dal 31 dicembre.