SOCCORSO ALPINO

Pale di San Martino, due scialpinisti feriti

Doppio intervento dell'elisoccorso: recuperato un uomo scivolato per cento metri nel canalone nord di Cima Burelon, poi una donna caduta per duecento metri sul ghiacciaio del Travignolo

SAN MARTINO DI CASTROZZA. Doppio intervento sulle Pale di San Martino del soccorso alpino per soccorrere due scialpinisti rimasti feriti che sono stati trasportati con l'elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento. Nel primo caso uno scialpinista è scivolato per un centinaio di metri mentre stava scendendo lungo il canalone nord di Cima Bureloni. A dare l'allarme al '112' è stato il compagno di escursione che lo ha raggiunto a una quota di circa 2.400 metri trovandolo cosciente.

Poco dopo, l'elicottero è intervenuto nuovamente per soccorrere una scialpinista scivolata per circa 200 metri sul ghiacciaio del Travignolo. L'allarme è stato lanciato al '112' da un compagno di escursione. Anche in questo caso la donna, in stato cosciente, è stata raggiunta e recuperata dall'elicottero per il trasferimento a Trento.