Finanziato il “Medical Wellness” 

Levico, la Provincia mette sul piatto 5,5 milioni per realizzare il progetto di ampliamento delle Terme

LEVICO TERME . Finanziata dalla Provincia con 5,5 miglioni di euro il progetto presentato da Levico Terme spa e LevicoFin srl relativo al Centro Medical Wellness del palazzo delle Terme di Levico, servito da parcheggio interrato. «L’intervento programmato - spiega Donatella Bommassar, presidente della società - prevede una spesa totale che si aggira sui 11,5 milioni di euro». La prospettiva è di realizzare un investimento che darà un nuovo volto al complesso termale. «In particolare - dice la presidente - è previsto un ampliamento della parte termale che sarà d’élite e quindi a pagamento e aperta tutto l’anno. Troveranno incremento anche le specializzazione nei trattamenti e inoltre anche la parte willness con la piscina e specifici trattamenti insieme alla parte riabilitativa troveranno importanti innovazioni. Si vuole insomma coniugare benessere e parte medica, per migliorare l’offerta globale».

Come è noto, il complesso termale è proprietà della Provincia che con la delibera di giunta approvata in questi giorni, innanzitutto dichiara il pubblico interesse dell’intera operazione e nel contempo stabilisce anche l’iter burocratico. Nel senso che si procederà prossimamente, alla pubblicazione del bando per la realizzazione del progetto di ampliamento, e quindi si effettuerà la gara d’appalto. «Come società proponente abbiamo il diritto di prelazione - dice ancora la presidente Bommassar - in quanto titolari della gestione, quindi abbiamo buone possibilità di vederci aggiudicare l’intervento».

Nel novembre scorso, la giunta provinciale aveva valutato positivamente la fattibilità e dichiarata di pubblico interesse, la finanza di progetto avanzata dalle società Levico Terme spa e Levicofin srl che aveva per oggetto appunto «l’affidamento della concessione dei servizi idrotermali sia del Palazzo delle Terme di Levico sia dello stabilimento di Vetriolo, unitamente alla concessione mineraria denominata “bacino idrico che alimenta le sorgenti minerali utilizzate nello stabilimento bagni di Vetriolo”, per lo sfruttamento esclusivo delle acque naturali e termali di Levico e Vetriolo e delle relative fonti, nonché perl’affidamento della progettazione, costruzione e gestione del Centro Medical Wellness del Palazzo delle Terme di Levico, servito da parcheggio interrato», come si legge nella delibera.

Alla copertura finanziaria dell’importo di 5,5 milioni di euro si provvederà nell’arco di tre anni: 500.000 euro sull’esercizio finanziario 2018, 2.500.000 sull’esercizio finanziario 2019; e gli altri 2.500.000,00 sull’esercizio finanziario 2020. (r.g.)