LA TRAGEDIA

Valanga in Val Senales, le vittime salgono a tre: una donna e due bambine di 7 anni

Travolte dalla massa nevosa lungo una pista da sci. Due i feriti: il padre di una delle piccole e il figlio più grande, di 11 anni (foto Tgr Rai). LEGGI ANCHE: Altre due valanghe cadute in Val Sarentina e vicino a San Vigilio di Marebbe - Il forte vento aumenta il pericolo

SENALES. Sale a tre morti, una donna e due bambine di 7 anni, il tragico bilancio delle vittime della valanga che si è abbattuta oggi su una pista da sci, a 2400 metri di quota, sul ghiacciaio della Val Senales. Si tratta di una bambina e una donna di 35, recuperate senza vita dalla massa nevosa, e della figlia della donna, deceduta dopo il trasporto al Santa Chiara di Trento.

La valanga che si è staccata alle ore 12.10 nel comprensorio sciistico del ghiacciaio della Val Senales era di grandi dimensioni con una larghezza di circa 150 metri ed una lunghezza di circa 500 metri. La slavina si è riversata sulla pista «Teufelsegg» ed ha coinvolto diversi sciatori.

Sono intervenuti i militari del soccorso alpino della Guardia di Finanza in servizio di vigilanza piste con un'unità cinofila, il soccorso alpino, i vigili del fuoco dei paesi limitrofi, la Croce bianca e quattro elicotteri di soccorso, il Pelikan 2, L'Aiut Alpin Dolomites, l'elicottero della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Bolzano e l'elicottero di soccorso Christophorus 7 dal Tirolo. Le vittime sono tutte di nazionalità tedesca.

Come detto la terza vittima, anche lei una bambina, è stata trasportata all'ospedale di Trento in elicottero: sottoposta a rianimazione, non ce l'ha fatta ed è spirata nel pomeriggio. Altre due i feriti di media gravità, trasportati a Merano: sono il padre della bimba trovata morta sotto la valanga e il figlio più grande di 11 anni.

Altre due valanghe sono cadute in giornata in Val Sarentina e vicino a San Vigilio di Marebbe. Nel primo caso un uomo è stato tratto in salvo dai compagni di escursione.

Anche a causa del vento, il pericolo valanghe in Alto Adige lungo la cresta di confine attualmente è marcato, grado 3 di 5.