Il giallo di Bolzano

Un testimone in tv: “Benno fu ricoverato in Psichiatria sei mesi fa”

A luglio in Germania venne portato d’urgenza in ospedale dopo una crisi in cui minacciò la ex fidanzata con il coltello prima di rivolgerlo contro di sé. Oggi si “abbasserà” l’Adige

IL VIDEO Torna a parlare l'avvocato di Benno

LA VIDEOSCHEDA Dai sospetti all'arresto
LE PAROLE IN TV: "Solamente l’idea di raccontare questa storia mi fa venir da vomitare”
LE FOTO: Simulazioni con i manichini
IL VIDEO La casa del mistero

 



BOLZANO. Nel luglio dello scorso anno in Germania, dove viveva assieme alla sua fidanzata dell’epoca, Benno Neumair, il figlio della coppia scomparsa il 4 gennaio in carcere con l’accusa di duplice omicidio e occultamento di cadavere), fu protagonista di una crisi acuta, rivelando problemi molto seri di carattere psichico legati ad una probabile personalità paranoide.

Lo ha rivelato ieri alla trasmissione tv «Quarto Grado» una persona molto vicina alla famiglia che sarebbe già stata sentita dagli inquirenti. Da quanto raccontato da questa persona, Benno venne portato d’urgenza in ospedale dopo una crisi in cui minacciò la ex fidanzata con il coltello prima di rivolgerlo contro di sé.

Oggi l’Adige verrà abbassato

La società idroelettrica Alperia ieri, venerdì 5 febbraio, ha confermato che oggi la portata dell'Adige verrà abbassata per facilitare le ricerche della coppia Neumair-Perselli, scomparsa oltre un mese fa.

"Vista la programmazione della produzione degli impianti in seguito a delle manutenzioni programmate già da tempo sarà possibile un abbassamento dei livelli del fiume Adige per un massimo di 20-30 centimetri. Questo sarà possibile grazie a dei fuori servizi già previsti e programmati da tempo degli impianti di Glorenza, Naturno, Tel e Marlengo, Lana e Brunico", si legge nella nota della società”. Saranno centinaia le persone impegnate nelle ricerche. 

Coppia scomparsa, Ris all'opera

 Prosegue l'inchiesta sulla scomparsa di Peter Neumair e Laura Perselli, i due insegnanti bolzanini in pensione di 63 di 68 anni, che vede indagato il loro figlio Benno

Torna a parlare l’avvocato di Benno

Si sta preparando per l’interrogatorio Benno Neumair, detenuto nel carcere di Bolzano con l'accusa di avere ucciso i genitori Peter Neumair e Laura Perselli. Lo ha affermato ieri 5 febbraio, il suo avvocato, Flavio Moccia, dopo avergli fatto visita.

“Ha un carattere abbastanza forte. E’ provato anche perché non si spiega come mai non si siano trovati i genitori. E’ tristissimo: spera tanto che li trovino. Ha cercato di collaborare con i carabinieri dal primo momento e spera che ci sia questa possibilità”.

L'avvocato Moccia: "Benno soffre perché non si trovano i suoi genitori"

Il legale è tornato in carcere per incontrare il suo assistito. Benno Neumair, lo ricordiamo, è indagato per l'omicidio dei genitori e per occultamento di cadavere

















Cronaca







Dillo al Trentino