criminalità

Trento, controlli della polizia alla Portela e in piazza Dante: un giovane denunciato per spaccio

Trovata anche della droga nascosta tra i rami di un albero



TRENTO. Proseguono i servizi straordinari di controllo del territorio da parte della Questura di Trento, finalizzati a prevenire e reprimere attività delittuose riconducibili alla criminalità diffusa, allo spaccio di stupefacenti ed a situazioni di degrado.

Nello specifico, nel pomeriggio di ieri, lunedì 8 agosto 2022, personale della Squadra Mobile, unitamente a personale dell’U.P.G.S.P. e ad un’unità cinofila della Questura di Milano, hanno controllato, nella zona di piazza Dante e nelle limitrofe piazza Leonardo da Vinci e piazza Santa Maria Maggiore, numerosi soggetti, molti dei quali intenti a bivaccare e stazionare in loco senza ragioni plausibili.

Tra i tanti, è stato controllato un cittadino algerino di 19 anni, con precedenti di Polizia per reati contro la persona ed in materia di stupefacenti, irregolare sul territorio nazionale, trovato in possesso di grammi 9,12 di sostanza stupefacente del tipo hashish e vari tagli di banconote frutto dello spaccio, rivenuti al momento della perquisizione dello straniero.

L’uomo, pertanto, dopo essere stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, è stato accompagnato al Centro di Permanenza per i Rimpatri di Gradisca d’Isonzo (GO) per essere successivamente espulso dal territorio nazionale.

Nel corso della medesima attività è stato, altresì, rinvenuto un ulteriore quantitativo di grammi 20,42 di sostanza stupefacente del tipo hashish, confezionata in 4 separati involucri di cellophane, occultata tra le ramificazioni di un albero ad alto fusto nei giardini di Piazza Dante, grazie al prezioso contributo del “poliziotto a quattro zampe”.

















Cronaca







Dillo al Trentino