carabinieri

Trento: arrestato sabato, evade (per acquistare la birra) il mercoledì

Il 62enne era ai domiciliari per borseggio. Fermato dai carabinieri è stato riportato ai domiciliari in attesa della direttissima domani

TRENTO. Borseggiatore evade dai domiciliari e viene arrestato. Attenderà il processo per direttissima ancora ai domiciliari. Succede a Trento.

Nella mattinata di ieri (4 agosto) i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Trento hanno arrestato nella flagranza del reato di evasione, B.L., 62enne pluripregiudicato, bellunese, già arrestato sabato scorso, dallo stesso Reparto, per il furto di un portafoglio commesso con destrezza ai danni di un turista tedesco.

Dopo la convalida dell’arresto, era stato sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, ma verso le ore 9,45 di ieri, durante gli ordinari servizi di prevenzione sul territorio, i militari lo hanno notato in via Fratelli Fontana di Trento, mentre passeggiava portando con sé tre bottiglie di birra.

Lo hanno riconosciuto e quindi gli hanno chiesto ragione della sua passeggiata.

Non ha fornito alcuna plausibile motivazione  – spiega una nota del Comando provinciale dell’Arma – circa la violazione commessa.

E la necessità di acquistare della birra non potevano valere come giustificazione.

Date le circostanze di luogo e di tempo è stato dichiarato in arresto e su disposizione dell’autorità giudiziaria, tradotto nuovamente agli arresti domiciliari in attesa del giudizio direttissimo fissato per domani 6 agosto.