TRENTO

Strappa di mano tre cellulari in strada: denunciato

Nei guai per ricettazione un trentanovenne marocchino: agiva quando le persone erano intente a telefonare ignare del pericolo e poi fuggiva in bicicletta. Ma lui si difende: ho avuto il cellulare da un amico, non sono stato io

TRENTO. Nella giornata di ieri, venerdì 19 giugno, la Polizia di Stato ha denunciato per ricettazione un trentanovenne marocchino perché trovato in possesso di telefono cellulare rubato. L'attività investigativa della Squadra Mobile della Questura di Trento è stata avviata in seguito ad alcuni episodi di furto con strappo, avvenuti in città non appena è terminato il periodo di lockdown.

In tre occasioni sono stati rubati tre telefoni cellulari a persone intente a telefonare in strada. Il ladro, a bordo di una bicicletta, si è avvicinato alle spalle alle vittime e, con un gesto fulmineo quanto inaspettato, gli ha portato via il telefono. Le indagini della Polizia di Stato hanno permesso di risalire allo straniero denunciato, utilizzatore di uno dei telefoni rubati, che ha asserito di aver ricevuto lo smartphone da un suo connazionale.

Le indagini ora continuano per risalire a chi abbia materialmente eseguito il furto con strappo.

Nella stessa giornata di ieri, in particolare nelle ore serali, gli investigatori della Squadra Mobile di Trento, nell'ambito dei controlli disposti dal Questore di Trento nelle aree adiacenti lo scalo ferroviario, hanno svolto una serie di appostamenti in piazza Dante individuando un soggetto tunisino, di 32 anni, in possesso di circa 10 dosi di hashish pronte per essere vendute. L'uomo è stato denunciato in stato di libertà per possesso illegale di sostanza stupefacente e la droga sequestrata.