Riccardo Chiogna, in edicola con le mascherine del figlio

Trento. Compie 51 anni giovedì Riccardo Chiogna, titolare a Piedicastello, in via Brescia, dell’edicola n. 7 e della rivendita tabacchi n. 48. Residente a Trento Sud, è papà di tre figli, Alessandro...

Trento. Compie 51 anni giovedì Riccardo Chiogna, titolare a Piedicastello, in via Brescia, dell’edicola n. 7 e della rivendita tabacchi n. 48. Residente a Trento Sud, è papà di tre figli, Alessandro 11 anni, Francesco 8 e Martina 6, che in questo periodo, il primo alle medie, gli altri alle elementari, sono a casa con mamma Monica. La quale, informatica in un’azienda del settore, dopo aver preparato la lista dei compiti e assegnato loro le varie incombenze, si mette al desk e svolge regolarmente il suo lavoro. Alessandro, il più grande, si è messo a “inventare” mascherine realizzate con la carta da forno. Non saranno marchiate CE ma per il suo papà vanno benone e quindi la produzione in serie continua. Per lo svago – dice papà Riccardo, c’è il cortile condominiale e se non ci sono altri bambini, scendono per sgranchirsi le gambe. Altro particolare: sia Alessandro che Martina cantano nel Coro Piccole Colonne della maestra Adalberta Brunelli, che dopo il primo momento di sbandamento, ha iniziato con le lezioni on line. Tutto era stato programmato per il Festival internazionale che si sarebbe dovuto svolgere il 25 e 26 aprile a Pinè ma purtroppo tutto è stato sospeso e non si sa quando potrà essere effettuato.

L’edicola avrebbe – in un tempo che pare lontano - l’orario continuato dalle 6.30 alle 19.30; adesso, dice Riccardo, «facciamo lo spezzato 6.30-12.30 e 15.30-19.30. Con me c’è una collaboratrice e l’apertura minima che deve essere rispettata per i Monopoli e per gli altri servizi è di 5 ore quindi rispettiamo abbondantemente le norme». Per quanto riguarda i quotidiani «vanno bene i locali, sono praticamente esauriti dopo un’ora quelli enigmistici, c’è stato l’inevitabile crollo degli sportivi e una consistente ripresa delle riviste di settore: cucina, arredamento, tantissimo automobili moto, motori». Mancano gli acquisti dei quotidiani che effettuavano al mattino i titolari dei bar e il nostro è punto di riferimento per chi va verso la Gardesana, oltre ad essere realtà di Piedicastello, dove tutti ci conosciamo per nome ed è bellissimo. Serviamo chi per lavoro si reca verso ovest e prima di partire fa rifornimento di sigarette e giornali». Da ieri sospesi il Gioco del Lotto e Superenalotto mentre continuano i minori Million Day, Vinci Casa, Wind for Live che però si possono solo giocare e non controllare in tabaccheria. La verifica deve essere fatta a casa sullo smartphone. «Abbiamo una casetta a Lagolo - conclude Riccardo - ma essendo comune di Madruzzo non ci possiamo andare. Quindi lavoro, casa e giardino condominiale». C.L.