SAN MICHELE

Ragazza si rovescia con il trattore a scuola 

Tragedia sfiorata. La diciottenne si è fratturata il braccio: stava partecipando al corteo con i mezzi agricoli che va in scena a fine anno scolastico all’Istituto agrario di San Michele all'Adige

SAN MICHELE. Doveva essere una giornata di festa, con l’ormai consueta sfilata dei trattori condotti dagli allievi dell’ultimo anno dell’Istituto agrario di San Michele all’Adige. E invece è stata rovinata, in parte, da un grande spavento. Infatti una ragazza di 18 anni che frequenta proprio l’ultimo anno si è ribaltata con il suo trattore. Per fortuna le sue condizioni non sono gravi. Se l’è cavata con una frattura al braccio, ma sarebbe potuta andare molto peggio.

E dire che la giornata era iniziata in allegria. La ragazza era partita di buon ora da casa sua, alle Sarche. Aveva chiesto in prestito il trattore al padre e poi ieri mattina si era messa in marcia molto presto. Alle 7 e mezzo si era trovata davanti alla scuola insieme ai compagni. È usanza che chi vuole può portarsi il trattore per una sfilata di fine corso. E ogni anno sono molti gli allievi che seguono questa tradizione. Un modo per dire addio in allegria alla scuola. E anche ieri erano parecchi i giovani che si erano radunati davanti alla scuola con il proprio mezzo. Poi, quando ormai era arrivata l’ora di entrare a scuola, pochi minuti prima delle 8, hanno messo in moto e si sono avviati per portare i trattori nel piazzale.

Erano quasi in fila indiana e andavano molto piano. Un insegnante che ha assistito alla scena ha visto la ragazza che praticamente procedeva a passo d’uomo con il trattore, un Fendt da frutteto.

A un tratto forse la ragazza ha fatto una curva troppo bruscamente e il mezzo si è rovesciato sul suo lato destro. Come detto, la velocità era molto contenuta e questo ha permesso di evitare gravi conseguenze. Il trattore si è adagiato su un lato. Per fortuna si tratta di un mezzo moderno e seminuovo, dotato di cabina con roll bar e anche questo ha evitato che la giovane si facesse molto male. Comunque nell’urto la ragazza ha riportato una frattura al braccio. Subito è stata soccorsa dai compagni di scuola e dagli insegnanti presenti che l’hanno tirata fuori dalla cabina e hanno chiamato il 118. In pochi minuti sono arrivati anche i vigili del fuoco volontari di San Michele.

La giovane è stata poi portata all’ospedale Santa Chiara, nel frattempo sono stati avvertiti i genitori ed è arrivato anche il dirigente dell’Istituto agrario, Marco Dal Rì, che racconta: «Ormai da qualche anno gli studenti che vogliono partecipano a una sfilata con i trattori l’ultimo giorno di scuola. La ragazza è venuta con il trattore dalle Sarche, quindi deve essersi anche alzata presto. Si sono radunati tutti e poi sono entrati nel piazzale davanti alla scuola. Un insegnante che ha visto tutta la scena mi ha detto che andava pianissimo. Forse ha fatto una curva in maniera troppo repentina o troppo stretta. Il trattore, forse ha un baricentro un po’ alto ed è finito a terra su un lato. Mi dispiace molto perché doveva essere una bellissima giornata per lei e invece si è preso un grosso spavento. Per fortuna non si è fatta molto male. Ho sentito il padre che mi ha detto che sta bene. Abbiamo avuto tutti un grosso spavento. E dire che facciamo seguire a tutti i ragazzi che vogliono fare la sfilata un corso di guida sicura. Ma ripeto, chi ha visto ha detto che andava piano, quindi è proprio una di quelle cose che quando deve succedere, succede». Per fortuna le conseguenze sono state limitate e adesso la ragazza dovrà affrontare l’esame di maturità tirando un grosso sospiro di sollievo.