intervento sopra tuenno 

Pastore in bilico sul dirupo: salvato 

L’uomo era su un escavatore. I pompieri in malga con l’elicottero

TRENTO. Il soccorso è arrivato dal cielo ieri pomeriggio ai 1.760 metri di quota di malga Culmei, sul monte Peller, sopra Tuenno. Il destinatario dell’intervento, un pastore che vive stabilmente in malga assieme alle sue capre. E che ieri era impegnato in alcuni lavori con il suo escavatore. Solo che un movimento sbagliato e il pastore è finito in una posizione molto scomoda: sul ciglio di un dirupo. L’uomo è riuscito a dare l’allarme al quale hanno risposto i vigili del fuoco volontari di Tuenno e Tassullo che sono stati portati in malga con l’elicottero per i servizi tecnici dei vigili del fuoco permanenti. In quota non sono arrivati solo gli uomini, ma anche la motoslitta, indispensabile per muoversi in fretta in una zona dove la neve la faceva da regina. Una decina i pompieri - fra volontari e permanenti - che sono stati coinvolti nell’operazione di soccorso. Operazione che ha avuto la sua prima fase con la stabilizzazione dell’escavatore. Sono stati utilizzati dei cavi grazi ai quali il macchinario è stato bloccato, quasi saldato. In questo modo la discesa dal mezzo del pastore è stata più facile: è riuscito infatti a muoversi senza che l’escavatore rischiasse di finire nel dirupo. Messo in salvo l’uomo - che a parte un gran spavento non ha riportato alcun tipo di conseguenze dalla brutta avventura - i vigili del fuoco si sono quindi occupati del recupero dell’escavatore che è stato riportato quindi nella sua rimessa. E tutti i soccorritori hanno potuto fare ritorno in valle.