il femminicidio

La fiaccolata per Deborah, in tantissimi in piazza a Meano

Uno striscione per dire “Ciao Deborah” e tanta rabbia soffocata dalle lacrime. Prosegue la raccolta fondi per i quattro figli rimasti senza la loro mamma

LA RACCOLTA FONDI: La generosità dei trentini

IL FEMMINICIDIO: La tragedia di Cortesano



TRENTO. In tantissimi, pur nel rispetto delle misure di contenimento del contagio da Covid, hanno preso parte alla fiaccolata in ricordo di Deborah Saltori, nella serata di mercoledì 24 febbraio e organizzata anche per dire no alla violenza sulle donne. Uno striscione “Ciao Deborah” e poca voglia di parlare.

Tanta rabbia, soffocata dalle lacrime, per una vita spezzata brutalmente e per i quattro figli di Deborah, rimasti orfani della loro mamma. 

Per cercare di dare loro almeno un aiuto economico è stata avviata una raccolta fondi che ha già potuto contare sulla generosità dei trentini.

















Cronaca







Dillo al Trentino