TRENTO - IL PROGETTO

La chiesa del Redentore diventerà spazio culturale

Il Comune: con 41 milioni sarà riqualificata la zona attorno al parco Santa Chiara

TRENTO. Procede la riqualificazione del comparto urbano attorno al parco Santa Chiara di Trento con la presentazione del progetto esecutivo del restauro della chiesa del Redentore e della ristrutturazione dell'edificio ex sede degli uffici della Civica di Trento, e di quello definitivo della riqualificazione degli spazi aperti e del tessuto connettivo del parco.

Al termine dell'intervento di restauro la chiesa ritornerà nella piena disponibilità della Civica di Trento e verrà destinato ad attività di tipo culturale. Gli interventi principali consistono nel rifacimento del tetto, nel risanamento dell'intonaco degradato e nel restauro degli intonaci e degli apparati lapidei esterni, nel risanamento del pavimento interno e nel rifacimento degli impianti di riscaldamento ed elettrico.

I lavori si inseriscono nel Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane. Il Comune di Trento ha partecipato a questo bando con la proposta «Santa Chiara Open Lab» articolata in 8 moduli per un importo complessivo di 41.034.000 euro, dei quali 23.034.000 euro a carico di privati ed 18.000.000 euro con richiesta di finanziamento.

Entro il prossimo 8 giugno - informa il Comune - verranno trasmesse tutte le delibere di approvazione dei moduli in modo da poter incassare la prima tranche del finanziamento pubblico che sarà del 20% del totale.