il voto

Il Senato di Trento a Pietro Patton per il centrosinistra

L’alleanza larga del Pd con Azione-Italia Viva premia l’ex direttore del Comune di Trento. Sconfitta la deputata uscente Martina Loss (Lega). A Rovereto testa a testa Biancofiore-Conzatti



TRENTO. Pietro Patton, presidente della Cantina LaVis ed ex direttore generale del Comune di Trento, vince la sfida nel collegio del Senato di Trento.

Il candidato del centrosinistra, sostenuto dall'Alleanza democratica per l’autonomia che al Senato ha tenuto insieme Pd, Azione-Italia Viva, Sinistra-Verdi, +Europa e Campobase, ha vinto con il 41,10% dei voti contro il 36,58% della deputata uscente della Lega Martina Loss sostenuta dal centrodestra.

A Rovereto quando mancano solo due sezioni da scrutinare è sempre più testa a testa tra Michaela Biancofiore (centrodestra) e Donatella Conzatti (centrosinistra), divise da soli 150 voti.

Elena Testor per il centrodestra è la prima senatrice eletta in Trentino: la senatrice uscente si conferma nel collegio della Valsugana, dove con il 44, 03% si impone nettamente sul candidato del centrosinistra Michele Sartori fermo al 31,03%.

Roberta Bergamo (Patt) è al 10%, al 6,58 Roberto Cappelletti per Italia sovrana e popolare, al 6,24 Rosa Michela Rizzi (M5s), 1,98% per Giuliano Pantano per Unione popolare di De Magistris.

















Montagna







Dillo al Trentino