la viabilità e la sicurezza

Dopo-Vasco, mare di folla sulla tangenziale. E ora inizia la notte bianca

Fugatti: «Deflusso regolare, ma massima attenzione». Il questore: “Non avere fretta. Fase delicata, monitoriamo metro per metro”. Diretta Facebook della Provincia



TRENTO. Un mare di folla ha invaso la tangenziale dopo il concerto di Vasco, diretta verso i parcheggi e la città per la notte bianca. Invasi anche i locali più vicini all'Arena.

Il pubblico è uscito dai varchi ma c'è anche chi si è arrampicato lungo la collina erbosa verso il Marinaio.

“Stiamo monitorando attentamente il deflusso degli spettatori del concerto verso la città, le navette per i parcheggi e la stazione. Se finora la situazione è stata regolare, ci sono ancora alcuni punti critici che seguiamo con cura. Invitiamo dunque tutti gli spettatori ad un ritorno il più possibile ordinato e con calma, approfittando anche della Notte bianca organizzata dalla città con i suoi esercenti. Ringrazio fin d’ora tutti coloro che stanno lavorando per la sicurezza e quanti hanno lavorato all’organizzazione di un evento che non ha precedenti in Trentino e per il quale il Trentino si è attentamente preparato. In piena collaborazione tra Provincia, Comune, corpi dello Stato, volontariato, associazioni”.

Sono le prime impressioni dalla sala operativa della Protezione civile del presidente della Provincia Maurizio Fugatti, che sta seguendo il rientro dalla Trentino Music Arena, un’area molto vasta (27 ettari) che il concerto della rockstar ha inaugurato questa sera.  La nota è stata diramata all’1 e 33.

Tre quarti d’ora prima c’era stata la prima comunicazione della Provincia. “Siamo in una fase delicata - aveva ricordato il questore Alberto Francini -. Stiamo monitorando metro per metro per fare in modo che tutto avvenga senza problemi, anche nella fase in centro città”. “Siamo ancora in una fase che richiede la massima attenzione. Le persone devono avere pazienza e non avere fretta nel ritorno a piedi, verso le navette per i parcheggi e verso la stazione. Tutti stanno lavorando al meglio per garantire la sicurezza”.

La situazione è attentamente seguita dalla sala operativa della Protezione civile che coordina in tempo reale il dispositivo di sicurezza e dalla quale l’ufficio stampa realizza alcune dirette sul proprio canale Facebook.

Anche il sindaco Franco Ianeselli attorno all'1 aveva parlato di un'Arena quasi svuotata.

 

















Cronaca







Dillo al Trentino