rovereto

Ambulanti, sequestrato il carico a Rovereto

Intervento dei vigili urbani al Quercia: cachi e arance vanno al Banco alimentare



ROVERETO. Le regole sono chiare, e quelli che meglio di tutti dovrebbero conoscerle sono gli stessi venditori ambulanti, che in questo periodo frequentano la città con carichi di arance e cachi e altri frutti di stagione. L’autista del camioncino che stazionava (da ore, sostiene il comando della polizia municipale) attorno allo stadio Quercia, assicurano al comando di via Parteli, era stato più volte avvisato che non aveva alcun diritto di fermarsi più di un’ora, limite massimo consentito per chi non ha una specifica licenza per il commercio.

Così è scattato il controllo, con la verifica dei documenti, e il conseguente sequestro del carico da parte della polizia municipale, che dopo aver contestato la violazione al camionista campano ha provveduto a prendere possesso di alcune decine di cassette di arance e cachi. La frutta, anziché marcire negli scantinati, verrà devoluta al Banco alimentare, arricchendo così l’offerta per chi si trova a corto di risorse economiche e dando nel contempo una lezione ai trasgressori.

















Montagna







Dillo al Trentino