POVO 

Alla materna Conotter le tecnologie vanno a scuola

TRENTO. Nella scuola provinciale dell’infanzia “Mariachiara Conotter” si tiene, alle 18, un incontro per i genitori sul tema della media education “Le tecnologie vanno a scuola”, organizzato dall’Uffi...

TRENTO. Nella scuola provinciale dell’infanzia “Mariachiara Conotter” si tiene, alle 18, un incontro per i genitori sul tema della media education “Le tecnologie vanno a scuola”, organizzato dall’Ufficio infanzia, del Servizio infanzia e istruzione del primo grado.

Tratterà il tema Ilaria Mancini, formatrice in percorsi per gli insegnanti in cui si affronta l’uso delle tecnologie in campo educativo. La scuola dell’infanzia di Povo ha partecipato alla sperimentazione della app UGAS (Un Giorno A Scuola), ideata da un team di lavoro composto da referenti dell’Ufficio infanzia e dell’Ufficio innovazione e informatica, e da esperti della Fondazione Bruno Kessler, che si sono confrontati per creare strumenti informatici che fosse di utilità alla scuola. Il progetto si chiama DIGI@school&family e il suo scopo è facilitare le comunicazioni fra insegnanti e genitori. È stata quindi costruita la app e una console in internet per la gestione dei dati. Mamma e papà, scaricando la app sul proprio cellulare, possono comunicare con la scuola quei piccoli messaggi che solitamente dicevano a voce o per telefono; dal lato della scuola, basta bigliettini per le richieste di materiale o per informare di una riunione: il messaggio arriva a tutti, a un gruppo o a un singolo con un semplice invio. Sul tablet appaiono i visi dei bambini di ogni sezione, con il segnale di presenza/assenza, le comunicazioni e i recapiti di ognuno. Tutto molto snello, veloce e utile. Il tablet però può anche fare altro: mostrare filmati sull’argomento trattato, ascoltare una filastrocca in madre lingua inglese per poi ripeterla, scattare foto e magari trasformarle con effetti speciali, indagare altri linguaggi.