Al Festival dell'Economia di Trento Bauman e Rodrik

Sarà Zygmunt Bauman a chiudere il Festival dell'Economia 2011, in programma dal 2 al 5 giugno. Per l'apertura è prevista una lectio di Dani Rodrik docente di Economia politica internazionale alla John F. Kennedy School



TRENTO. Zygmunt Bauman, chiuderà con una sua lectio il Festival dell'Economia di Trento domenica 5 giugno. Professore emerito di Sociologia nelle Università di Leeds e Varsavia, è uno dei più noti e influenti pensatori al mondo.

Autore di numerosi saggi, a lui si deve la folgorante definizione della «modernità liquida», di cui è uno dei più acuti osservatori.

Per l'apertura del Festival il 2 giugno lectio di Dani Rodrik, professore di Economia politica internazionale alla John F. Kennedy School of Government presso l'Università di Harvard. Nel 2007 ha ricevuto il prestigioso Hirschman Prize of the Social Science Research Council.

Si occupa di economia internazionale, sviluppo economico e politica economica. Centro della sua ricerca è cosa costituisce una buona politica economica e perché alcuni governi più di altri sono in grado di realizzarla. Collaboratore delle testate economiche più prestigiose, è autore di numerosi volumi tra i quali La globalizzazione intelligente, in uscita a giugno.
















Cronaca

il dopo voto

Resa dei conti nel centrodestra trentino, FdI attacca Tonina (e Fugatti)

Cia: «Voleva candidarsi contro la nostra coalizione, chiarisca. Il governatore si confronti con noi». A Milano la Lega conferma la fiducia a Salvini (foto Ansa)

I COLLEGI UNINOMINALI: Centrodestra a Roma con de Bertoldi, Biancofiore, Testor e Cattoi. Patton strappa Trento

IL PROPOZIONALE: Dentro Ferrari, Ambrosi e Steger in Parlamento. Fuori Binelli

TERZO POLO. Mario Raffaelli non ce la fa nel Lazio

 







Dillo al Trentino