LA TRAGEDIA

Strage di Lutago, l'investitore: i pedoni erano in mezzo alla strada

I legali della difesa valutano la richiesta di concorso di colpa

BOLZANO. Stefan Lechner, l'automobilista di 27 anni che il 5 gennaio a Lutago, aveva investito con la sua auto un gruppo di turisti tedeschi uccidendone sette, ha detto ai suoi avvocati di ricordare l'incidente. In particolare ha detto di aver visto all'ultimo momento i pedoni in mezzo alla strada, sulla quale stava viaggiando molto probabilmente ben oltre i limiti di velocità.

Sarà ora una perizia, svolta in incidente probatorio, a stabilire con maggiore precisione la velocità alla quale procedeva l'Audi Tt condotta da Lechner, che si trovava oltretutto in stato di ebbrezza.

I due avvocati difensori, Alberto Valenti e Alessandro Tonon, stanno valutando se contestare un concorso di colpa a carico delle vittime, ipotizzando che non si trovassero sulle strisce pedonali ma ad alcune decine di metri di distanza da esse. Sarà ora la perizia a far luce sull'esatta dinamica della strage. Lechner resta per ora in carcere.