I DATI

Sci, aumentano gli incidenti in Trentino: uno ogni 10 mila passaggi in pista

Il convegno al Polo Tecnologico di Rovereto: dieci gli infortuni mortali nell'ultimo decennio. Presentata anche una guida con i 12 buoni consigli per sciare in sicurezza illustrati a fumetti animati

TRENTO. In Trentino si registra un infortunio sugli sci ogni 10.000 passaggi in pista. I dati vengono raccolti da fine anni '90 e indicano un incremento proporzionale all'aumento di passaggi agli impianti: 5 anni fa, con 60 milioni di passaggi annui, si registravano 8.000 infortuni; nell'ultima stagione invernale completa i passaggi sono stati 80 milioni.

Gli infortuni mortali sugli sci nella nostra Provincia sono stati dieci nell'ultimo decennio: in sette casi si è trattato di un'uscita di pista autonoma dello sciatore.

Nell'80% dei casi gli incidenti sugli sci riguardano cadute senza scontro con altri sciatori.

Se n'è parlato in un convegno che ha messo a confronto, presso il Polo Tecnologico di Rovereto, oltre 150 operatori delle ski area alpine provenienti da Alto Adige, Belluno, Verona e Valle d'Aosta. Ad organizzare la giornata formativa, rivolta a operatori, gestori, forze dell'ordine, soccorritori, la Provincia autonoma di Trento, Trentino Sviluppo, Ordine degli Ingegneri e Trentino School of Management.

Con oltre 220 impianti di risalita, 800 chilometri di piste da sci, 20 ski area e 56 operatori di impianti a fune, il settore della mobilità sulla neve in Trentino è un asset strategico del comparto economico e terreno di sfida per l'innovazione tecnologica e la sicurezza.

Nell'occasione è stato anche presentata anche una guida che verrà promosso da Apt e società impiantistiche: 12 buoni consigli per sciare in sicurezza illustrati a fumetti animati, con un video e una brochure, grazie a una testimonial d'eccezione, la campionessa fiemmese di slalom Chiara Costazza.

L'incontro - riferisce una nota - si è aperto con i saluti istituzionali dell'assessore provinciale Roberto Failoni, che ha ribadito l'impegno della Provincia di Trento al sostegno del mondo degli impianti a fune: «D'inverno lo sci e gli impianti sono il motore dell'economia turistica trentina. Lo sci è al primo posto. I numeri sono chiarissimi e questa stagione sta andando benissimo».