l’ordinanza

Riva, c’è un ordigno bellico nel lago di Garda: divieto di transito a Porto San Nicolò

Domani, 28 aprile, vietato il passaggio a piedi e con i mezzi dalle 9 di mattina



RIVA DEL GARDA. Rinvenuto nei giorni scorsi nelle acque del lago, nell’area sub del porto San Nicolò, a Riva, a una profondità 33 metri, un ordigno bellico sarà recuperato domani, giovedì 28 aprile, per essere trasferito in un sito di stoccaggio.

"Da qui la necessità – spiega il Comune di Riva –  di interdire al transito sia pedonale sia veicolare il tratto di porto interessato dai lavori, compreso tra la sponda del lago in prossimità del forte San Nicolò e il parcheggio pubblico.

Il divieto sarà in vigore dalle ore 9 di giovedì 28 aprile fino a cessate esigenze.

Si ricorda che nelle acque antistanti il porto è già in vigore il divieto di attività subacquea, di navigazione, di pesca e di balneazione”.

















Cronaca







Dillo al Trentino