profughi

Covid, positivi altri 4 afghani ospiti a Riva del Garda

In totale sono sei i contagiati più un mediatore culturale. Nei prossimi giorni altri test di screening



TRENTO. Altri quattro profughi afghani ospitati in questo momento al centro di addestramento militare di proprietà dell’esercito a Riva del Garda sono risultati positivi al Covid. Lo comunica la Provincia. 

In seguito all'attività di screening eseguita dall'Azienda sanitaria, il 30 agosto erano emerse due positività di minori, alle quali si è aggiunta un'ulteriore positività di un mediatore culturale appena arrivato in Trentino. Dall'ultima indagine disposta dall'Azienda sanitaria, oggi sono stati accertati 4 nuovi positivi al Covid_19, che portano il totale a 6 cittadini afghani.

Riva ospita dallo scorso 25 agosto 110 cittadini afghani. La Protezione Civile trentina, tramite la Croce Rossa, sta dando supporto all’esercito per la gestione dell’ospitalità agli afghani, in attesa che il Ministero dell'Interno svolga tutte le procedure connesse all’accoglienza e disponga in merito alle future destinazioni.
Sono state già messe in campo – informa ancora la Provincia – tutte le misure di quarantena previste dai protocolli e nei prossimi giorni verranno effettuati nuovi test di screening a cinque giorni di distanza e poi un tampone di fine isolamento/quarantena.

















Cronaca







Dillo al Trentino