ANIMALI

Orsi in Trentino, l'Enpa chiede il sequestro del Casteller

Iniziativa dopo il sopralluogo dei Carabinieri e dell'Ispra 



TRENTO. L'Ente nazionale protezione animali (Enpa) ha annunciato l'intenzione di presentare denuncia per maltrattamenti di animali per le condizioni di cattività degli orsi in località Casteller, a Trento. L'ente - a quanto emerge da un comunicato - chiederà inoltre il sequestro della struttura, ritenuta non «idonea a ospitare qualsiasi tipo di animale». La decisione dell'associazione segue il sopralluogo effettuato dai carabinieri del servizio Cites, dagli operatori dell'Ispra e dai veterinari su indicazione del ministro dell'ambiente Sergio Costa.

«Quello che è emerso è inquietante: non solo si tratta di una reclusione, ma qui siamo lontanissimi anche dai parametri minimi di benessere degli animali per la ridicola dimensione degli spazi, la convivenza forzata e l'alienazione», scrivono i portavoce dell'Enpa. A quanto riporta la nota, nel report redatto dagli esperti si legge che «M49 ha smesso di alimentarsi e scarica tutte le sue energie contro la saracinesca della tana», mentre «M57 si alimenta, ma ripete costantemente dei movimenti in maniera ritmata, prodromo di stereotipia». 

















Cronaca







Dillo al Trentino