Nuovi impianti a Tovel per chiamate d’emergenza 

Reti telefoniche di sicurezza. La zona attorno all’ex lago rosso ne è sprovvista. La Provincia però ha autorizzato l’installazione di apparati Tetra, quelli utilizzati anche per la protezione civile

di Giacomo Eccher

Tovel. “Nell'ambito della valle di Tovel e stata autorizzata la realizzazione di un traliccio ospitante un impianto del sistema radiomobile provinciale in standard Tetra, impiegato sul territorio provinciale per fini di protezione civile per Ia stazione radioelettrica di Tovel”. Lo scrive il vicepresidente della Provincia Mario Tonina in risposta all’interrogazione del consigliere Lorenzo Ossanna (Patt) che sollecitava l’intervento della Provincia per consentire il soccorso e le emergenze creando una rete telefonica di sicurezza nella zona dell’ex lago Rosso. L’interrogazione aveva evidenziato la necessità di risolvere il problema della pressoché totale mancanza di copertura telefonica nei pressi del lago di Tovel e finalmente si potrà garantire a turisti e residenti, in vari contesti di emergenza, la possibilità di chiamare tempestivamente l’intervento dei soccorsi.

Il lago di Tovel rappresenta un importante luogo naturalistico e turistico del Trentino. Purtroppo, come molti luoghi isolati e di montagna, risulta privo di copertura telefonica. Questo, legato alla forte attrattiva turistica, rappresenta una criticità per quanto riguarda la sicurezza dei turisti e dei residenti in quanto, in caso di infortunio o di emergenza, il contattare i soccorsi risulta difficile se non addirittura impossibile.

Alla luce delle criticità esposte nell’interrogazione presentata da Ossanna, l’amministrazione provinciale si è fatta carico, anche mediante il coinvolgimento del Comune di Ville d’Anaunia e con il supporto tecnico di Trentino Digitale, di fornire servizi aggiuntivi al già realizzato (anche nella valle di Tovel) impianto del sistema radiomobile provinciale per la protezione civile (denominato “Tetra”) riservato alla gestione delle comunicazioni esclusivamente da parte degli addetti alle emergenze: vigili del fuoco, protezione civile ecc.. Dalle diverse ipotesi vagliate, incentrate sulla necessita di gestire le emergenze preservando al contempo lo straordinario contesto naturalistico – ambientale del lago di Tovel e del Parco Adamello Brenta, si è optato per la distribuzione in loco di apparati Tetra, sia mobili sia su colonnine lungo i percorsi frequentati dagli escursionisti.

Soddisfatto il consigliere Ossanna: «Tale sistema permetterà agli escursionisti di effettuare chiamate di emergenza e di essere ricontattati e localizzati velocizzando in questo modo le operazioni di soccorso dando di fatto la soluzione adeguata alla richiesta di sicurezza preservando allo stesso tempo l’amenità, la tranquillità, il silenzio e la bellezza incontaminata di questo contesto naturalistico – ambientale unico».

Il sistema Tetra non permette l'accesso ai servizi solitamente offerti dai gestori di telefonia mobile (telefonia, navigazione internet, ecc) ed è realizzato da Trentino Network srl (ora Trentino Digitale spa).