VIOLENZA

Lite tra turisti a Brunico: 24enne germanico in ospedale, 31enne croato in carcere

Litigio nato per futili motivi all'interno di un locale notturno di Riscone. Il 24enne germanico è in prognosi riservata a Bolzano, ma non in pericolo di vita

BOLZANO. Nel corso della notte fra sabato e domenica (7-8 dicembre) i Carabinieri del Nucleo Operativo di Brunico, hanno tratto in arresto un cittadino croato di 31 anni.

Il fermo di indiziato di reato è stato l’epilogo di una rapidissima quanto complicata attività d’indagine scaturita a seguito di un violento litigio nato per futili motivi, ed iniziato all’interno di un locale notturno di Riscone, poi proseguito al suo esterno, che ha visto coinvolti due uomini appartenenti a due differenti gruppi di turisti.

L’alterco ha riguardato solo le due persone e la peggio l’ha avuta un cittadino germanico di 24 anni finito in ospedale a Brunico con delle lesioni per le quali è stato necessario il suo trasferimento a Bolzano dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico, ed al momento risulta in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita.

I Carabinieri del Nucleo Operativo hanno faticato non poco a risalire all’identità di tutte le persone presenti sul posto, che nella notte sono stati rintracciati presso le diverse strutture ricettive della zona, venendo ascoltati quali persone informate sui fatti per ricostruire l’esatta dinamica degli eventi. Nello specifico sono state acquisite anche diverse immagini di videosorveglianza, allegate alla comunicazione diretta all’Autorità Giudiziaria di Bolzano, per corroborare la spiegazione dei fatti accaduti.

Il fermo del cittadino croato si è reso necessario in quanto lo stesso avrebbe potuto lasciare il territorio nazionale, rendendosi irreperibile: l’uomo è accusato per il momento di lesioni personali gravi, ed è stato condotto presso il Carcere di Bolzano a disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo.