la notizia

In Trentino 90 afghani: saranno accolti a Riva del Garda

Si tratta di nuclei famigliari che osserveranno il periodi di quarantena in una base di addestramento militare

IL VIDEO: le mamme in lacrime passano i loro figli ai soldati in aeroporto: «Portateli via»



TRENTO. “Anche in Trentino arriveranno dei profughi afghani nell’ambito del programma di accoglienza e smistamento che sta coordinando il governo nazionale”. Così inizia un comunicato della Provincia di oggi, 19 agosto.

La conferma è stata data al presidente della Provincia autonoma di Trento dal commissario del Governo, sentita anche la sindaca di Riva del Garda posto che la struttura di accoglienza individuata si trova in questo comune.

Si tratta della base di addestramento militare di proprietà dell’esercito dove i profughi - circa 90 persone - osserveranno un periodo di quarantena al termine del quale - queste le indicazioni del Governo - saranno seguiti dal Ministero interno per tutte le procedure connesse all’accoglienza per asilo politico e per stabilire le future destinazioni.

Si tratta per lo più di nuclei familiari, accompagnati dall’esercito italiano dall’Afghanistan fino a Fiumicino e da lì accolti in strutture dell’esercito in tutta Italia.

Il presidente della Provincia a sua volta ha sentito la sindaca di Riva del Garda per assicurare disponibilità e supporto, sul piano logistico ed organizzativo. qualora servissero stante il fatto che l’operazione è gestita dalle strutture statali.

















Cronaca







Dillo al Trentino