LA PROTESTA

I ristoratori val di Fiemme manifestano a Trento: “Lasciateci lavorare anche all'interno dei locali”

"Sono qui per ascoltarvi e per ribadire l'impegno della Giunta provinciale a sostegno delle attività economiche della montagna", ha detto l’assessore Roberto Failoni

TRENTO. Una cinquantina di operatori nel settore della ristorazione, provenienti dalla val di Fiemme, ha manifestato questa mattina (20 aprile) davanti al palazzo della Regione, a Trento.

Poter riprendere a lavorare anche all'interno dei locali è stata la richiesta principale avanzata dai manifestanti. L'assessore al turismo e commercio, Roberto Failoni, li ha incontrati.

A Trento protestano i ristoratori di montagna

In piazza Dante a Trento la rabbia dei ristoratori di montagna e di quanti sono ancora costretti a tenere le serrande abbassate

"Sono qui per ascoltarvi e per ribadire l'impegno della Giunta provinciale a sostegno delle attività economiche della montagna", ha detto.

Riaperture, Fugatti: più di così non si poteva

Più di così non si poteva fare, ma valuteremo ulteriori aperture, anche sulla base delle decisioni del governo. Maurizio Fugatti risponde così ai delusi della mini rapertura decisa dalla giunta provinciale e scattata dalla giornata di ieri

"Nell'ambito della conferenza Stato/Regioni - ha aggiunto Failoni - stiamo cercando di chiedere date certe per le riaperture, secondo precisi protocolli di sicurezza. Inoltre, entro qualche settimana, il Consiglio provinciale approverà una manovra da 500 milioni che garantirà aiuti, equi, per tutte le categorie colpite, aziende e lavoratori".